Le avventure di cipollino di gianni rodari

Libri per ragazzi – Le avventure di Cipollino

Le Avventure di Cipollino Book Cover Le Avventure di Cipollino
Gianni Rodari
Einaudi

Durante queste due settimane di vacanza a Pieve Tesino, oltre ai libri di cui vi ho parlato in tre precedenti post:

http://genitorilettori.it/2013/08/libri-per-bambini-pimpa-e-olivia-paperina.html

http://genitorilettori.it/2013/07/libri-per-bambini-libro-gatto.html

http://genitorilettori.it/2013/07/libri-per-bambini-storie-matte.html

Ho letto a Francesco Le avventure di Cipollino di Gianni Rodari.
Il libro che ho è una bella edizione Einaudi Ragazzi, con copertina cartonata e con illustrazioni di Manuela Santini, che costa 12 euro.

E’ stata una lettura a puntate davvero avvincente e divertente.
Prima di tutto Francesco era attirato dai nomi dei personaggi: Cipollino, Sor Zucchina, Cavalier Pomodoro, Principe Limone, Mastro Uvetta, e così via e ci siamo divertiti a pronunciare i nomi e a immaginare i personaggi.

Poi c’è la storia.
Le avventure di Cipollino è una storia di ricchi potenti e di poveri sfruttati.
Una storia di riscatto da una situazione di sottomissione accettata come situazione non modificabile verso una società libera.

Tutto scatenato dall’innocente e monella impudenza di un ragazzino…

E la storia finisce con la conquista del castello del potere su cui sventola la bandiera della Repubblica.

E il castello…
“…non è più un castello, ma una casa da gioco. Per ragazzi, si capisce: c’è la sala del ping-pong, la sala del disegno, la sala dei burattini, quella del cinema, eccetera eccetera. Naturalmente c’è anche il gioco più bello, ossia la scuola: Cipollino e Ciliegino siedono uno accanto all’altro, nello stesso banco, e studiano l’aritmetica, la lingua, la storia e tutte le altre materie che bisogna conoscere bene per difendersi dai birbanti e tenerli lontani”.

Insomma come parlare ai nostri ragazzi delle ingiuste diseguaglianze e del valore della libertà e dell’uguaglianza, della possibilità di cambiare le cose se lo si fa insieme.

Un bel messaggio per i ragazzi dell’Italia degli anni (duemila)dieci.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)