Archivi categoria: Festa del papà

Padre

La tenerezza di un padre – Lo stralisco

Lo Stralisco Book Cover Lo Stralisco
Roberto Piumini
Einaudi Ragazzi

C’è un argomento che mi sta molto a cuore, come uomo un tutte le sue declinazioni (figlio, fratello, marito e padre) ed è la Tenerezza.

Credo che questa sia la chiave per diventare pienamente uomo (nel senso non solo di “essere umano” ma proprio di maschio) rifiutando e smascherando nello stesso tempo tutti gli stereotipi tipici di una società latina ed emotivamente analfabeta come la nostra che propone ancora uomini “machi”, anafettivi, potenti e vincenti, indifferenti se non addirittura sprezzanti della cultura, e che “tollera” ( e talvolta anche giustifica) prepotenza e violenza come “effetti collaterali”.

C’è un modo tutto maschile di vivere ed esprimere la tenerezza e lo troviamo in questo strafamoso classico per ragazzi (ma siamo sicuri che sia solo per ragazzi?)

Lo Stralisco di Roberto Piumini, Einaudi Ragazzi

Questa storia ci mostra la figura di un padre, Ganuan, che da un lato è un uomo di autorità e potere, signore della terra di Nactumal, e dall’altro è capace di un amore tenero, umile, rispettoso, delicato per il proprio figlio Madurer, gravemente ammalato di una malattia sconosciuta e incurabile.
Capace di un amore talmente grande da accettare anche di farsi da parte e di chiedere aiuto ad un altro uomo, il pittore Sakumat, altra splendida figura di uomo adulto.
Nel loro primo incontro Sakumat rivolge due domande a Ganuan riguardo a suo figlio, alla sua malattia e alla sua situazione. Ganuan non dà nessuna risposta a Sakumat  ma lo invita a vedere e decidere lui stesso, per non distorcere idee, impressioni, emozioni, portando il suo punto di vista e esprimendo i suoi sentimenti.

Ecco io vorrei essere un papà come Ganuan, vorrei essere un uomo come Sakumat.

A proposito ecco il passo del libro dove si conosce lo Stralisco:

Madurer, un giorno, cominciò ad aggiungere delle spighe sottili, dorate, che spiccavano nell’erba e spingevano, però non troppo, la loro cima nell’azzurro del cielo.

 – Non è grano? Però sembra grano: un grano sottile …
– Sì, è simile al grano. Ma sono spighe di stralisco.
-Stralisco? E’ una pianta che non conosco,

Nessuno lo conosce, – disse Madurer, – é una specie di pianta luminosa.
– Luminosa?
– Sì. Splende nelle notti serene. E’ una specie di pianta-lucciola, capisci? Noi adesso non la vediamo splendere, perché è giorno. Ma di notte illumina il prato.”

Ma sarà nello struggente dialogo finale tra padre e figlio che se si scoprirà cos’è veramente lo Stralisco …

… non so perché, ma a me è venuta in mente la rosa del piccolo principe …

Buona festa del papà.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (2 votes cast)

La mia mamma, il mio papà

La mia mamma, il mio papà Book Cover La mia mamma, il mio papà
Anthony Browe
Donzelli

La mia mamma poteva fare la ballerina oppure l'astronauta, poteva diventare una star del cinema o fare il capo. Ma invece fa la mia mamma. Lei è una Supermamma. E mi fa ridere. Un sacco. Il mio papà è grande come una casa e tenero come il mio orsetto. È forte come un gorilla e felice come un ippopotamo. Col pallone ai piedi è fantastico. E mi fa ridere. Un sacco. Divertente e divertito, buffo e commovente, sognante e spontaneo è lo sguardo di ogni bambino o bambina che si posi sulla mamma e sul papà e che l'autore racconta a colori in un libro - anzi due - dedicati a tutti i genitori.

Il libro è molto interessante a cominciare dalla forma infatti le due storie si trovano ai due “lati” , da una parte il papà e dall’altra la mamma , le illustrazioni son parecchio colorate,  a fantasia scozzese per il papà e a fiori per la mamma, il testo ha come unico filo conduttore le descrizioni dei due genitori così che il bambino possa identificarsi nelle caratteristiche che più richiamano la sua mamma e il suo papà, o al contrario come ha fatto mia figlia ridere delle situazioni improbabili tipo la mamma col pollice verde, quando a casa nostra l’appassionato di piante e fiori è  il papà, e il papà che nuota come un pesce quando l’acquatica di casa sono io :).
Un libro che a una prima occhiata (adulta) sembra monotono, ma che con le riletture, e vi assicuro che son state parecchie, si presta a mille revisioni.

Divertente e divertito, buffo e commovente, sognante e spontaneo è lo sguardo di ogni bambino o bambina che si posi sulla mamma e sul papà che l'autore racconta a colori in un libro- anzi due- dedicati a tutti i genitori.

La mia mamma poteva fare la ballerina oppure l’astronauta, poteva diventare una star del cinema o fare il capo. Ma invece fa la mia mamma. Lei è una Supermamma. E mi fa ridere. Un sacco. Il mio papà è grande come una casa e tenero come il mio orsetto. È forte come un gorilla e felice come un ippopotamo. Col pallone ai piedi è fantastico. E mi fa ridere. Un sacco. Divertente e divertito, buffo e commovente, sognante e spontaneo è lo sguardo di ogni bambino o bambina che si posi sulla mamma e sul papà e che l’autore racconta a colori in un libro – anzi due – dedicati a tutti i genitori.

Il libro è molto interessante a cominciare dalla forma infatti le due storie si trovano ai due “lati” , da una parte il papà e dall’altra la mamma , le illustrazioni son parecchio colorate,  a fantasia scozzese per il papà e a fiori per la mamma, il testo ha come unico filo conduttore le descrizioni dei due genitori così che il bambino possa identificarsi nelle caratteristiche che più richiamano la sua mamma e il suo papà, o al contrario come ha fatto mia figlia ridere delle situazioni improbabili tipo la mamma col pollice verde, quando a casa nostra l’appassionato di piante e fiori è  il papà, e il papà che nuota come un pesce quando l’acquatica di casa sono io :).
Un libro che a una prima occhiata (adulta) sembra monotono, ma che con le riletture, e vi assicuro che son state parecchie, si presta a mille revisioni.

Divertente e divertito, buffo e commovente, sognante e spontaneo è lo sguardo di ogni bambino o bambina che si posi sulla mamma e sul papà che l’autore racconta a colori in un libro- anzi due- dedicati a tutti i genitori.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Un papà su misura

Un papà su misura Book Cover Un papà su misura
Maria Malucelli
Franco Angeli 2003

Chi è il "più grande papà del mondo"? Come vive la nascita di un figlio? Come affronta la sua crescita? Come cambia il suo rapporto con la compagna-mamma? Quali sono le sue paure, le sue difese, le sue fantasie? Come riesce a non essere padre assente, iperprotettivo o despota? Come fa per rendersi amabile, affidabile e insieme autorevole? In Un papà su misura , una psicologa vi aiuta a capire che cosa accade nella mente di un uomo che sceglie o si ritrova ad essere padre, vi accompagna nel tentativo di capire chi siete, vi spiega cosa sia la paternità, come nasce, come si sviluppa, quale scopo abbia.

Scritto in modo semplice e divertente, ricchissimo di racconti e spezzoni di vita in cui non potrete non riconoscervi, vi consentirà di capire meglio voi stessi, i vostri figli e un po' anche la vostra compagna.

Vi accompagnerà in tutta la crescita di vostro figlio, dal concepimento alla nascita, dai balbettii orgogliosi ai torturanti "perché", dal primo giorno di scuola ai turbamenti adolescenziali.

Sempre e comunque troverete consigli e suggerimenti per imparare a diventare anche voi un papà amabile, affidabile e autorevole, cioè un vero papà su misura.

Questa è una Guida Psicologica per diventare papà quasi perfetti.

 

Chi è il “più grande papà del mondo”? Come vive la nascita di un figlio? Come affronta la sua crescita? Come cambia il suo rapporto con la compagna-mamma? Quali sono le sue paure, le sue difese, le sue fantasie? Come riesce a non essere padre assente, iperprotettivo o despota? Come fa per rendersi amabile, affidabile e insieme autorevole? In Un papà su misura , una psicologa vi aiuta a capire che cosa accade nella mente di un uomo che sceglie o si ritrova ad essere padre, vi accompagna nel tentativo di capire chi siete, vi spiega cosa sia la paternità, come nasce, come si sviluppa, quale scopo abbia.

Scritto in modo semplice e divertente, ricchissimo di racconti e spezzoni di vita in cui non potrete non riconoscervi, vi consentirà di capire meglio voi stessi, i vostri figli e un po’ anche la vostra compagna.

Vi accompagnerà in tutta la crescita di vostro figlio, dal concepimento alla nascita, dai balbettii orgogliosi ai torturanti “perché”, dal primo giorno di scuola ai turbamenti adolescenziali.

Sempre e comunque troverete consigli e suggerimenti per imparare a diventare anche voi un papà amabile, affidabile e autorevole, cioè un vero papà su misura.

Questa è una Guida Psicologica per diventare papà quasi perfetti.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Festa del papà

Festa del papà – Mi porti al parco?

Mi porti al parco? Book Cover Mi porti al parco?
Fabian Negrin
Il Castoro

Per la festa del papà ho ritirato fuori alcuni libri, letti riletti e straletti ma che amo molto (e di cui vi ho già parlato)

Il papà pittore

Chi non sognerebbe un papà pittore su una spiaggia col mare in tempesta? Romanticissimo

Una canzone da orsi

Ma quanto è tenero questo papà che corre a cercare il suo piccolino per poi passare una serata “tra uomini” con suo figlio.

Per i padri che preferite il divano, mi sono accorto di non avervi ancora parlato di questo libro:

Mi porti al parco? di Fabian Negrin, Il Castoro

E’ un libro spassosissimo che parla di un bambino che le prova tutte per svegliare il suo papà, che dorme sul divano (tanto per cambiare…)

Lui invece vorrebbe andare al parco.

Lungi dall’arrendersi, il bambino le prova davvero tutte, ma questo papà non ne vuole sapere di svegliarsi!

L’ho letto ai miei bimbi, ma anche agli incontri di lettura animata, coinvolgendo i bambini nel fare tutti i suoni e rumori che si susseguono nella storia.

Un libro che rompe le barriere e inghiotte tutti e imprigiona nelle sue pagine. La storia la vivi non la ascolti solo, quel papà sei tu, quel bimbo è proprio lui: tuo figlio.

Ma non è solo un libro divertente attivante, ma anche un libro che ci parla del tempo (quantità e qualità) che passiamo o meno con i nostri bambini o ragazzi …

Un gioiellino di libro. Proprio adatto per la festa del papà.

Se non mi credete guardate qui:

oppure qui

… scusate un secondo… il mio bimbo mi sta chiamando …

COSA VUOI FRANCESCO!

PARCO?

UN ATTIMO, ARRIVO!

E’ DA MEZZ’ORA CHE MI ASPETTI?

OK OK, CHIUDO IL PC E ARRIVO!
ehm …ora devo andare … ho una promessa da mantenere …

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)