Archivi tag: africa

La buonanotte di un papà speciale

Storie proprio così Book Cover Storie proprio così
Rudyard Kipling e Sébastien Pelon
Lapis

Il più lontano ricordo che ho è di una sera a letto, mio padre seduto vicino a me che legge una storia della buonanotte: Come fu che al leopardo vennero le macchie. Si intitola così.
E’ un ricordo sfocato, velato. Un’immagine ricostruita con pezzi presi chissà dove negli angoli della memoria e combinati insieme. Ingegneria del riciclo.
Ma é un ricordo che custodisco gelosamente.
Un bimbo che ascolta attento. Un Padre che legge una storia.
Questo, guarda un po’ la coincidenza, è uno dei racconti che Rudyard Kipling raccontava, senza mai cambiare un dettaglio o una parola, così si dice, ogni sera a sua figlia Josephine e che giorno dopo giorno ha fissato nella sua testa prima e sulla carta poi, raccogliendoli in un libro:

Storie proprio così

classico della letteratura per l’infanzia, prima narrato e poi scritto, che io ho da poco acquistato nella nuova edizione Lapis.
Ho riletto subito la storia del leopardo.

Mi ha emozionato.

E l’ho trovata alquanto attuale!
Racconta della necessità di cambiare, muoversi, spostarsi, per sopravvivere. Della scelta di affrontare un nuovo mondo, del tutto diverso e completamente sconosciuto, e di imparare ad adattarsi. Per continuare a vivere.
Tra le dodici storie della buonanotte, che hanno tutte un animale per protagonista e ci parlano dell’inizio dei tempi, ce ne sono due in cui la protagonista è una bambina (e il suo papà).
Si intitolano “Come fu scritta la prima lettera” e “come fu inventato l’alfabeto”.
Raccontano di come le lettere dell’alfabeto, e quindi la scrittura, siano nate da un gioco tra una bambina e il suo papà, sulla riva di un fiume, e il loro segno ispirato da cose quotidiane come un pesce, i panni stesi, un uovo, una bocca …
La piccola Taffimai Metallumai incide i suoni su una corteccia, così come rima di lei altri uomini avevano inciso la natura. Un gesto artistico prima che tecnologico.
E’ una storia meno banale di ciò che sembra.
C’è tutto ciò che serve per la crescita di un bambino.
La relazione affettiva con un adulto, il contatto con la natura, il gioco, il tempo…

Un dettaglio.
Non so se è un caso ma ho notato che la prima storia (Perchè la balena ha la gola così) inizia con “C’era una volta …” e l’ultima storia (La farfalla che batteva il piede) termina con ” … dove vissero per sempre felici e contenti”.
Il che, insieme alla continua narrazione ripetuta, mi fa pensare a questo libro come ad una versione in miniatura de “Le mille e una notte” (sarà anche per le sue ambientazioni esotiche).
Un bel regalo per voi e i vostri figli.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Libri per bambini – Tu come ti vesti?

Tu come ti vesti? Book Cover Tu come ti vesti?
Rachel Fuller
Gribaudo

Nel post precedente abbiamo scoperto un libro per viaggiare nei cibi tradizionali di tutto il mondo:

http://genitorilettori.it/2014/03/libri-per-bambini-tu-cosa-mangi.html

Ora ecco un libro per imarare come si vestono i bambini di tutto il mondo (almeno quelli non ancora globalizzati …)

Sari indiano,batik africano, kilt scozzese e così via.

In ogni pagina incontriamo un bambino e una bambina con il loro abito tradizionale, alette da sollevare per scoprire i materiali di cui è fatto, come si indossa e tante curiosità. Dalla Cina alla Grecia, dalle Hawaii all’India, un viaggio tra usi e costumi per conoscere i costumi del mondo, culture e tradizioni diverse.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.0/5 (1 vote cast)

Libri per bambini – Tu cosa mangi?

Tu cosa mangi? Book Cover Tu cosa mangi?
Rachel Fuller
Gribaudo

Un libro interattivo, molto ben fatto per scoprire cosa e come mangiano i bambini di tutto il mondo

Tu Cosa Mangi? di Rachel Fuller,  Gribaudo

Un libro sui cibi del mondo. In tutto il mondo ci sono pietanze diverse e appetitose e troverete un bambino con una tavola da apparecchiare, alette con piatti e cibi da staccare per comporre i menu di ogni Paese. Dal Messico al Marocco, dalla Nigeria alla Gran Bretagna, un viaggio tra sapori e profumi per conoscere culture e tradizioni diverse. Il gusto della multiculturalità!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)